news

04 Maggio 2021

STADI, NEL 2022 I LAVORI DELLA CAGLIARI ARENA

Annunciato il General Contractor, per l'ambiziosa casa dei sardi

Nel 2022 partiranno i lavori per la Cagliari Arena, la nuova casa del Cagliari Calcio, per terminare entro 24 mesi. Costim, holding che opera in maniera sinergica su tutta la filiera immobiliare e che raggruppa al suo interno tre società controllate e operative come Impresa Percassi, Elmet e Gualini, sarà il General Contractor. "Il viaggio rossoblù verso la nuova casa - si legge in una nota - assume un’accelerazione positiva e decisiva, sostenuta anche dalle attività per la puntuale definizione del modello di finanziamento dell’opera per le quali l’Istituto per il Credito Sportivo segue con attenzione da tempo l’iniziativa e sta già collaborando con il Cagliari Calcio. Il club è orgoglioso che con questo accordo il futuro si avvicini, attraverso un percorso caratterizzato anche da un sistematico e costruttivo confronto istituzionale, caratterizzato dalla condivisione di strumenti e obiettivi con Regione Sardegna e Comune di Cagliari, che sta consentendo la realizzazione di un'opera ambiziosa, affascinante e fortemente identitaria, simbolo e orgoglio della Sardegna e del suo popolo, contribuendo anche allo sviluppo generale del sistema calcio in Italia grazie ai capisaldi dell'innovazione e della sostenibilità ad ampio spettro".

ULTIME news

06 Ottobre 2021

ANCHE SETTEMBRE AL RIALZO, PER LE COSTRUZIONI

Ventricelli, Confimi Edilizia: "moltiplichiamo gli sforzi."

Non ci si ferma più. Anche a settembre, il settore delle costruzioni con le sue infinite declinazioni registra un deciso aumento dell’attività. Le indagini sul settore edilizio italiano, che monitorano i cambiamenti su base mensile del volume totale delle attività edili, a settembre ha registrato 56,6 segnalando l’ottavo mese consecutivo di aumento dell’attività edile nel nostro paese. "Stiamo vivendo un momento di grandissimo rilancio - sottolinea il presidente di Confimi Edilizia Sergio Ventricelli - come ampiamente preventivato peraltro. Ora, più che mai, bisogna moltiplicare gli sforzi, insistendo continuamente nel comparto". Nell’insieme il terzo trimestre ha osservato l’espansione maggiore della produzione edile dal primo trimestre del 2001. All’inizio di quest’ultimo trimestre del 2021, il settore rimane in buona posizione, anche se rimangono i problemi relativi alla fornitura che potrebbero ancora essere fonte di sfide sostanziali con le aziende che faticano a soddisfare la domanda.

08 Luglio 2021

IL SETTORE DELLE COSTRUZIONI E’ TORNATO A CORRERE

Ventricelli, Confimi Edilizia: "sconfiggiamo la burocrazia."

Il settore delle costruzioni è tornato a correre. Molto di questo successo è dovuto ai provvedimenti - e ai relativi investimenti - post covid. E così, mentre il Pil del mondo crescerà nel 2021 tra il 5,6 e il 6%, il valore aggiunto prodotto dalle costruzioni nei paesi avanzati viaggerà a ritmi ancora più elevati, crescendo in Australia del 7,6%, in Asia del 7,4%, negli Stati Uniti del 6,3%. Più basso è il dato europeo, dove la crescita si ferma ad un +4,1%, pesa la performance non esaltante della Germania, mentre altri (come Francia e Regno Unito) assisteranno a una crescita del settore superiore al 6%. E l'Italia? "Nonostante un passato segnato dall’immobilismo - dichiara il presidente di Confimi Edilizia Sergio Ventricelli - e dall’assenza di investimenti pubblici, oggi l’Italia sembra intenzionata a recuperare e guarda alle grandi opere come un importante volano per agganciare una crescita sostenibile e duratura. Dobbiamo sfruttare questo momento, è un'occasione irripetibile, anche per sconfiggere il male più grande che abbiamo: la burocrazia".